Daily trip: Capanne di Marcarolo (parco delle)

Parco della Benedicta

Menu

Campo Ligure 1

Campo Ligure 2

Il mio progetto iniziale di viaggio era questo:

però... però ho preso freddo, dopo esser ripartito da Campo Ligure, ho pure beccato acqua e, andando sul Faiallo, un freddo e un vento intensi.
Pertanto ho fatto una cosa così:

Tenete presente però:
1) non sono arrivato all'area attrezzata ma al confine tra Piemonte e Liguria
2) ho svoltato parecchio prima del passo del Faiallo, dove c'è una zona denominata "Forte.... qualcosa" (non ricordo cosa)
Però. via, piacevole.
Nonostante le strade per il parco non siano il massimo (strette da morire) il viaggio è filato liscio, a parte un coglione con SUV in contromano e a tutta velocità (su una strada di montagna... beota) a pochi chilometri da Campo Ligure.
Come cantava Vecchioni?
"E arriveranno i piemontesi con le loro Land Rover, le loro Toyota"
(non so se è piemontese o ligure o di altre regioni, di sicuro è un idiota)
(idiota tanto quanto quello su carenata anche lui a tutta velocità e contromano)
(ma se vanno più piano gli muore un parente stretto?)
(però la nota negativa c'è: avevo finalmente trovato un paio di guanti estivi comodi... oggi, tra Quarto e Nervi, ne ho perso uno 😟 )



Il momento più toccante quando mi sono fermato al Sacrario dei Caduti della Benedicta.
Per non dimenticare l'alto numero di combattenti ma, soprattutto, di innocenti che diedero, molto spesso contro la propria volontà, la vita per farci vivere in una nazione libera.
Per non ricadere nella trappola e nella facile illusione generata dai regimi dittatoriali, qualunque sia il loro colore.
Perché il colore, e il sapore, più bello è quello della libertà.

Commenti